« Torna alla legislazione

DECRETO-LEGGE 30 gennaio 1979, n. 26

Provvedimenti urgenti per l'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi.

                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  Visto l'art. 77 della Costituzione;
  Ritenuta la necessita' e l'urgenza di assicurare, in considerazione
dello  stato di crisi in cui versano alcune imprese, il proseguimento
delle   attivita'   produttive,  sostenute  anche  dai  finanziamenti
pubblici,  ed  il  mantenimento  dei  livelli occupazionali; esigenze
queste  che  non  potrebbero  essere  adeguatamente soddisfatte senza
ricorrere alla decretazione d'urgenza;
  Sentito il Consiglio dei Ministri;
  Sulla   proposta  del  Ministro  dell'industria,  del  commercio  e
dell'artigianato,  di  concerto con i Ministri di grazia e giustizia,
del bilancio e della programmazione economica e del tesoro;

                              Decreta:
                               Art. 1.
       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                               Art. 1.

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                               Art. 2.

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                            Art. 2 - bis
                       (Garanzia dello Stato)

  Il  Tesoro  dello Stato puo' garantire in tutto o in parte i debiti
che  le  imprese  in  amministrazione  straordinaria  contraggono con
istituzioni creditizie per il finanziamento della gestione corrente e
per  la  riattivazione  ed  il completamento di impianti, immobili ed
attrezzature industriali.
  L'ammontare  complessivo  delle  garanzie  prestate  ai  sensi  del
precedente  comma  non  puo'  eccedere,  per  il totale delle imprese
garantite, i ((cinquecento milioni di euro)).
  Le  condizioni e modalita' della prestazione delle garanzie saranno
disciplinate con decreto del Ministro del tesoro su conforme delibera
del CIPI.
  Gli  oneri derivanti dalle garanzie graveranno su apposito capitolo
dello  stato di previsione del Ministero del tesoro, da classificarsi
tra le spese di carattere obbligatorio.
                               Art. 3.

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                               Art. 4.

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                               Art. 5.

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                             Art. 5-bis

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                             Art. 5-ter

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                               Art. 6.

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                             Art. 6-bis

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                             Art. 6-ter

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).
                               Art. 7.

       ((ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS 8 LUGLIO 1999, N. 270)).

  Dato a Roma, addi' 30 gennaio 1979

                               PERTINI

                                                  ANDREOTTI - PRODI -
BONIFACIO - MORLINO -
PANDOLFI

Visto, il Guardasigilli: BONIFACIO
  Registrato alla Corte dei conti, addi' 6 febbraio 1979
  Atti di Governo, registro n. 20, foglio n. 14
« Torna alla legislazione