« Torna alla legislazione

LEGGE 18 dicembre 1960 , n. 1561

Norme relative all'indennita' di anzianita' spettante agli impiegati privati.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA la seguente legge: Art. 1. L'indennita' di anzianita' dovuta ai sensi dell'art. 10, penultimo comma, del regio decreto-legge 13 novembre 1924, n. 1825, convertito nella legge 18 marzo 1926, n. 562, deve essere corrisposta in misura non inferiore all'importo di tante mensilita' di retribuzione per quanti sono gli anni di servizio prestati. Le frazioni di anno verranno conteggiate per dodicesimi, computandosi come mese intero le frazioni di mese superiori a 15 giorni.
                               Art. 2.

  Il computo dell'indennita' e' effettuato secondo le norme dell'art.
2121 del Codice civile.
 
	        
	      
                               Art. 3.

  Sono salve le condizioni di miglior favore derivanti da convenzioni
individuali o da contratti collettivi.
 
	        
	      
                               Art. 4.

  Le   disposizioni   di   cui   alla  presente  legge  si  applicano
integralmente  ai rapporti di impiego instaurati ma non risolti prima
dell'entrata in vigore della presente legge.
 
	        
	      
                               Art. 5.

  La  presente  legge  entra  in vigore il giorno successivo a quello
della  sua  pubblicazione  nella  Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.

  La  presente  legge,  munita del sigillo dello Stato, sara' inserta
nella  Raccolta  ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato.

  Data a Roma, addi' 18 dicembre 1960

                               GRONCHI

                                                    FANFANI - SULLO -
                                                              GONELLA

Visto, il Guardasigilli: GONELLA
 
	        
	      
« Torna alla legislazione