« Torna alla legislazione

LEGGE 23 ottobre 1962 , n. 1544

Riduzione dell''''orario di lavoro per i lavoratori dello miniere.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA la seguente legge: Art. 1. A decorrere dal 1 gennaio 1964, a modifica di quanto disposto dall'articolo 1 del regio decreto-legge 15 marzo 1923, n. 692, la durata massima normale dell'orario di lavoro non potra' eccedere, per tutti i lavoratori nel sottosuolo delle miniere o che partecipano al processo di estrazione del minerale, esclusi i lavoratori delle miniere di metano, petrolio e materiali lapidei, nonche' delle cave e torbiere, fermo restando l'ammontare globale della retribuzione settimanale, le 40 ore settimanali di lavoro effettivo. Restano in vigore le condizioni piu' favorevoli stabilite, da contratti collettivi di lavoro o da accordi sindacali.
                               Art. 2.

  A  decorrere  dal  primo  giorno  del  mese  successivo a quello di
entrata  in  vigore  della  presente  legge,  sullo  orario di lavoro
settimanale  normalmente  in  atto  presso  le singole imprese dovra'
essere   apportata,   fermo   restando   l'ammontare   globale  della
retribuzione  settimanale,  una  riduzione  pari  a  tre  ore  fino a
concorrenza delle 40 ore settimanali di lavoro effettivo.
 
	        
	      
                               Art. 3.

  Le  modalita'  per  l'attuazione delle disposizioni contenute nella
presente legge potranno essere stabilite in accordi da stipularsi tra
le organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori del
settore interessato.
  In  caso  di  mancato  accordo  le  modalita'  di  attuazione della
presente  legge  saranno  disposte  con  decreto del Presidente della
Repubblica  su  proposta  del  Ministro per il lavoro e la previdenza
sociale,  sentite  le  organizzazioni  sindacali di cui al precedente
comma.
 
	        
	      
                               Art. 4.

  La  presente  legge  entra  in vigore il giorno successivo a quello
della  sua  pubblicazione  nella  Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.

  La  presente  legge, munita, del sigillo dello Stato, sara' inserta
nella  Raccolta  ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla
osservare come legge dello Stato.

  Data a Roma, addi' 23 ottobre 1962

                                SEGNI

                                                  FANFANI - COLOMBO -
                                                           BERTINELLI

Visto, il Guardasigilli: BOSCO
 
	        
	      
« Torna alla legislazione